Inkbit per accelerare la stampa 3D basata sull’intelligenza artificiale con un finanziamento di $ 12 milioni guidato da Stratasys e DSM

“Siamo entusiasti di collaborare con un team così straordinario di attori leader del settore e colpiti dal loro spirito imprenditoriale e dall’impegno per l’innovazione”.

di Laura Griffiths

4 novembre 2019 13:00
RSS Stampa
Espandere
Inkbit 3D stampato parts.png
La stampante 3D Inkbit utilizza un processo di getto di materiale senza contatto guidato dal controllo di feedback basato sulla visione e dall’intelligenza artificiale.

Inkbit , una start-up di stampa 3D nata dal Massachusetts Institute of Technology (MIT) Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL), ha annunciato la chiusura di un round di finanziamento azionario da 12 milioni di dollari guidato da Stratasys e DSM Venturing .

Con la partecipazione aggiuntiva di Ocado , 3M e Saint Gobain , la capitale verrà utilizzata per industrializzare il sistema di produzione additiva multi-materiale di Inkbit, espandere la sua offerta di materiali per applicazioni mediche, di scienze della vita e di robotica e installare le prime unità. La società mira a rilasciare sistemi iniziali, che utilizzano un processo di getto di materiale senza contatto guidato dal controllo del feedback basato sulla visione e dall’intelligenza artificiale, per selezionare i clienti nel 2021 e sta già lavorando con clienti ad accesso anticipato come Johnson & Johnson per sviluppare applicazioni.

“Siamo entusiasti di collaborare con un team così straordinario di attori leader del settore e colpiti dal loro spirito imprenditoriale e impegno per l’innovazione”, ha dichiarato Davide Marini, cofondatore e CEO di Inkbit. “La composizione di questo sindacato è stata scelta per massimizzare la velocità di sviluppo e commercializzazione della nostra piattaforma, con ogni investitore che ci offre la propria esperienza unica nella produzione di attrezzature, materiali ad alte prestazioni e applicazioni in robotica, dispositivi medici e strumenti delle scienze della vita. La nostra proposta di valore per i clienti è semplice: stiamo aggiungendo uno strato di visione artificiale e apprendimento automatico ai getti di materiale, aumentandone l’accuratezza, l’affidabilità e consentendone l’uso con materiali di livello produttivo ”.

Il finanziamento si basa sul primo round di Inkbit di 2,8 milioni di dollari nel 2017 guidato da IMA con il supporto della Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), la National Science Foundation e MassVentures. Quest’ultimo round vedrà Guy Menchik, vicepresidente R&D di Stratasys, Luda Kopeikina, direttore di DSM Venturing, Paul Clarke, CTO di Ocado e Magnus René, CEO di Ovzon e già CEO di Arcam, entrare a far parte del Consiglio di amministrazione di Inkbit.

Ronen Lebi, vicepresidente dello sviluppo aziendale di Stratasys, ha dichiarato: “In qualità di pionieri delle soluzioni di produzione additiva basate sul getto, siamo entusiasti di aiutare Inkbit a portare la propria tecnologia in fabbrica. Il controllo del feedback basato sulla visione e l’intelligenza artificiale porteranno la produzione additiva a un livello completamente nuovo e contribuiranno a consentirne un uso diffuso per la produzione. “

La notizia segna il terzo investimento nello stesso numero di settimane per DSM Venturing, che ha recentemente condotto anche round di finanziamento in Additive Manufacturing Technologies e Voxel8 .

Pieter Wolters, amministratore delegato di DSM Venturing, ha commentato: “I materiali svolgono sempre un ruolo importante nell’industrializzazione delle tecnologie innovative e nella produzione additiva diventano assolutamente critici. Siamo lieti di avere Inkbit nel nostro portafoglio di investimenti e non vediamo l’ora di aiutarli a sviluppare il meglio materiali per clienti in tutto il mondo “.

One Reply on “Inkbit per accelerare la stampa 3D basata sull’intelligenza artificiale con un finanziamento di $ 12 milioni guidato da Stratasys e DSM”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *