Evonik investe nella start-up del software di stampa 3D Castor Technologies

Il braccio di venture capital di Evonik Industries ha investito in una start-up di software israeliana che ha sviluppato una piattaforma per valutare la stampabilità dei progetti dei pezzi e la migliore opzione di materiale.

Castor Technologies ha introdotto la tecnologia sul mercato per aiutare i produttori a identificare idonee applicazioni di stampa 3D e risparmiare tempo e denaro. A partecipare a Evonik nel round di finanziamento c’erano Chartered Group e TAU Ventures, il fondo di capitale dell’Università di Tel Aviv.

In collaborazione con Castor, Evonik si è impegnata a contribuire con la sua competenza materiale e a rendere il software accessibile a tutti i settori. Castor attualmente serve aziende del mercato automobilistico, aerospaziale, dei dispositivi medici e della logistica. Il suo software è complementare alle piattaforme CAD e consente agli utenti di condurre analisi tecniche ed economiche di file CAD esistenti di grandi assiemi o più parti singole contemporaneamente. I rapporti mostreranno quindi il punto di pareggio per la produzione additiva rispetto ai metodi tradizionali.

Castor ritiene che la piattaforma aiuti le aziende a identificare le applicazioni a basso consumo di frutta e consente quindi un’adozione a basso rischio della produzione additiva. Un servizio all’industria, afferma Castor, sarà potenziato dal coinvolgimento di Evonik.

“La nostra visione è quella di essere la porta di accesso dei produttori alla stampa 3D industriale”, ha dichiarato Omer Blaier, Amministratore delegato di Castor. “L’esperienza di Evonik nei polimeri stampati in 3D unita alla capacità di Castor di identificare esigenze non soddisfatte nelle proprietà dei materiali è la giusta combinazione per migliorare i prodotti dei nostri clienti.”

“Castor occupa uno spazio eccitante nel mercato della stampa 3D, aiutando le aziende a superare gli ostacoli associati all’adozione della tecnologia”, ha commentato Bernhard Mohr, responsabile delle attività di venture capital di Evonik. “L’investimento integra perfettamente il nostro portafoglio esistente di attività di stampa 3D ed è il nostro secondo investimento in Israele, uno degli ecosistemi di start-up più attivi al mondo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *